Messaggio del Vescovo di Locri ai Foulard Bianchi

Diocesi di Locri -Gerace
Locri, 1 Giugno 96
Il Vescovo

Carissimi amici e fratelli nella fede, vi rivolgo un cordiale saluto di benvenuto, soprattutto a chi tra voi è venuto da lontano per questa importante Assemblea Nazionale Dei Foulards Blancs. La chiesa di Locri vi accoglie festante, ed orgogliosa di  chi ha organizzato questa iniziativa di volontariato e di servizio.

Già sapete della impossibilità da parte mia di essere presente tra voi, per la concomitante iniziativa di ricor­dare, proprio oggi 1 giugno, un generoso sacerdote, ucciso dalla malavita sulle strade di Polsi, 7 anni fa. E il fatto che tra voi ci sia la affettuosa presenza dei genitori di don Giuseppe Diana rende il ricordo di don Giuseppe Giovinazzo particolarmente carico di emo­zione e di spinta alla speranza. Entrambi i sacerdoti sono caduti per l’amore di quel “popolo per il quale non hanno taciuto”. E’ il linguaggio dell’amore fedele, che è anche il linguaggio del servizio premuroso che vi contraddistingue come Foulards Blancs, ai piedi dei malati o a contatto delle sofferenze di amici e compagni di vita.

Ridate al mondo il sorriso; ridate alla Locride spe­ranza; ridate al futuro il gusto della civiltà dell’amore. Vi sia sempre accanto la dolce e forte figura del Cristo; che per noi si è fatto “servo per amore”, nel profumo di Maria di Nazaret, che vi addito come Madre e sorella,

Con stima e vicinanza

Padre Giancarlo B.
Vescovo

TIMELINE

CRONOLOGIE